Tag Archives: Friuli-Venezia Giulia

Al via la raccolta fondi per Climate Change Theatre Action sul Tagliamento.

Al via la raccolta fondi per Climate Change Theatre Action 2021 sul Tagliamento. Lo spettacolo When sulle rive del Tagliamento in collaborazione con Legambiente e NaturaSì

Parte su Produzioni dal Basso il crowdfunding per sostenere il progetto, una serie di letture e spettacoli di brevi opere teatrali scritte da oltre 50 drammaturghi di tutto il mondo sul tema del cambiamento climatico

Climate Change Theatre Action 2021 e’ un progetto promosso dal The Arctic Cycle e dal Centro per le pratiche sostenibili nelle arti che tra settembre e dicembre 2021 propone una serie di letture e spettacoli di brevi opere teatrali scritte da oltre 50 drammaturghi di tutto il mondo sul tema del cambiamento climatico.
Gli spettacoli verranno presentati in coincidenza con l’incontro delle Nazioni Unite (Cop26), in merito al Green New Deal, in programma per questo autunno a Glasgow.
In Friuli Venezia Giulia, Art Aia – Creatives / In / Residence propone lo spettacolo When, scritto dalla canadese Wren Brian, interpretato da Viviana Piccolo e Clelia Delponte e diretto da Giovanni Morassutti. 


Legambiente ha aderito all’iniziativa sostenendo la causa :“Il cambiamento climatico è già realtà: lo è nella nostra regione come nel resto del mondo. Già ne vediamo gli effetti: eventi piovosi e siccitosi estremi, estati molto calde, inverni secchi e sempre più miti, meno neve in montagna, grandinate fuori stagione”, dichiara Martina Bellucci, vice-presidente del Circolo Legambiente “Fabiano Grizzo” di Pordenone, coinvolto attivamente nel progetto. “La Legambiente da anni cerca di smuovere i governi e le persone nel fare qualcosa per contrastarlo e continua a farlo perché abbiamo ancora qualche anno per non finire nel baratro. Mitigare gli effetti del riscaldamento globale è un dovere che abbiamo nei confronti delle nostre figlie e figli e di miliardi di altri esseri viventi che abitano questo pianeta. Il ruolo del singolo è certamente importante: i comportamenti ecosostenibili oltre che all’ambiente, fanno del bene in primis a chi li applica. Ma i singoli assumono potenza soprattutto quando si riuniscono e chiedono a gran voce ai governi e alle aziende di modificare leggi e comportamenti. Iniziative come quella di Climate Change Theatre Action servono proprio a questo: a non farci sentire soli nella battaglia. Sono tante le azioni che la Legambiente, anche in Friuli Venezia Giulia mette in campo ogni giorno per contrastare non solo i cambiamenti climatici, ma anche il sovrasfruttamento delle risorse naturali e la mancanza di rispetto nei confronti dell’ambiente che molte persone sembrano avere. Eventi pubblici di sensibilizzazione, denunce e segnalazioni, educazione ambientale nelle scuole sono solo alcune delle azioni che aiuterete a sostenere finanziando questo progetto che unisce la tutela ambientale e l’arte.”

When avrà luogo al tramonto sulle rive del fiume Tagliamento all’altezza di San Paolo (Morsano al Tagliamento) il 16 Ottobre alle 18.00 e anche SEXTO ‘NPLUGGED , la rassegna musicale che si svolge in estate a Sesto al Reghena, nel Pordenonese, fondata nel 2006 dall’Associazione Culturale Sexto, ha deciso di partecipare all’iniziativa proponendo la performance musicale di INTERMISSION, un progetto ambient / downtempo che combina  musica e immagini in relazione allo spazio. Durante il pomeriggio della giornata dell’evento, ci saranno anche una serie di interventi sulla tematica ambientale a cura di svariati partners, come appunto Legambiente Pordenone, Edoardo Marcon, titolare della ditta la casa del sole che spiegherà il funzionamento dei pannelli solari, naturalisti e i rappresentanti della catena di negozi NaturaSì, il maggior distributore italiano specializzato in agricoltura biodinamica, attivo in numerose attività e iniziative a favore del bio e in questo caso anche co-finanziatore dell’evento. Per far fronte alle spese produttive Morassutti ha optato infatti per una raccolta fondi su Produzioni dal Basso – prima piattaforma di crowdfunding e social innovation in collaborazione appunto con NaturaSì. Climate Change Theatre Action 2021 mira infatti a coinvolgere la comunità territoriale non solo come spettatori ma anche come sostenitori e finanziatori dell’evento. 

Come nell’evento inaugurale di Climate Change Theatre Action 2021 del 19 settembre a Central Park (New York) che vedrà come protagonista simbolico un grande albero, anche in Friuli chiunque lo desideri, potrà esprimere su un nastro il suo pensiero su cosa gli mancherebbe di più nel caso il clima andasse nel caos totale, da condividere, appendendolo ai rami. 

Secondo l’autrice Wren Brian: “Il mio testo può essere rappresentato ovunque, dato che non e´ immaginato per uno scenario prescritto, ma metterlo in scena sul fiume è una scelta potente che evidenzia il tema della connessione con la natura, e con tutta le sua complessità. I fiumi, in particolare, sono profondamente intrecciati con l’umanità, essendo prima di tutto una fonte d’acqua, ma anche un modo per muoversi e collegarsi ad altre comunità. Spero che gli spettatori che vedranno lo spettacolo sul fiume Tagliamento riescano a pensare a come si siano relazionati con il fiume nel passato e nel presente, e a immaginare a come, in futuro, possano cambiare in meglio il loro rapporto con esso.” 

La messa in scena di When rappresenta una tappa importante nella carriera di Morassutti, attore rappresentativo del Method acting,  attivo anche in cinema e diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia, che dopo aver vissuto a New York, Parigi, Roma e Berlino ha deciso di rientrare nella sua regione di origine per dare il suo contributo alla già vivace scena culturale del Friuli Venezia Giulia. Con When l’attore e regista firma la sua terza regia, dopo Sola in Casa di Dino Buzzati presentato al Cherry Lane Theatre di New York nel 2012 e Madre Sin Panuelo interpretato da Lydia Biondi e sponsorizzato dall’Ambasciata argentina in Italia in occasione dell’Expo del 2015 a Milano.

In Friuli, Morassutti con Art Aia – Creatives / In / Residence, ospita creativi da tutte le parti del mondo offrendo loro il tempo e lo spazio per sviluppare le loro idee a cavallo tra arte e natura. Nel 2020 Art Aia – Creatives / In / Residence e´ stata invitato, come istituto culturale friulano, ad entrare a far parte di Google Arts & Culture, la piattaforma globale che si occupa di preservare la cultura e l’arte di oltre 2000 istituti culturali di tutto il mondo e questa collaborazione ha consentito a Morassutti e ai suoi collaboratori di creare alcune esposizioni online nel rispetto dell’ambiente come 10 Magiche gemme nascoste in Friuli-Venezia Giulia, a promozione del patrimonio naturalistico regionale e Residenza artistica di pratiche sostenibili – Arts Territory Exchange. in collaborazione sempre con Il Centro per le pratiche sostenibili nelle arti, l’associazione inglese ATE e anche con la nota cantina vinicola friulana dei Principi di Porcia

”Il Friuli fa parte dei miei ricordi di infanzia e sono felice di poter contribuire con un’iniziativa come quella di Climate Change Theatre Action. Amo la mia terra e la pandemia mi ha fatto prendere consapevolezza di voler tornare”, sostiene Morassutti e aggiunge nelle note di regia, “Ho deciso di mettere in scena questo testo al tramonto sulle rive del fiume Tagliamento, il re dei fiumi alpini. Siamo ad un bivio e abbiamo bisogno di essere uniti. La morfologia del fiume può mostrarci la via. Penso che di questi tempi sia importante osare di immaginare un futuro per cui valga la pena di lottare. Le luci e i suoni dello spettacolo verranno alimentati da energia pulita grazie ad un generatore di corrente a pannelli solari e con le attrici stiamo lavorando su come contestualizzare in maniera organica il testo di Wren Brian. Spero che questa iniziativa, come altre a seguire, possano unire e sensibilizzare la comunita territoriale, invitandola ad agire su temi legati al riscaldamento globale, al cambiamento climatico e al rischio che sta correndo la biodiversità”. 

Per maggiori informazioni e sostenere il progetto: Climate Change Theatre Action sul Tagliamento

Residenze artistiche di art aia – creatives / in / residence

Le residenze artistiche proposte da Art Aia – Creatives / In / Residence rappresentano un progetto culturale legato alle arti multidisciplinari in cui viene fornito ad alcuni artisti il supporto logistico per permettere la realizzazione dei loro progetti. Le residenze artistiche durano generalmente due o tre settimane fino ad un massimo di un mese, programmate in base alle esigenze degli artisti e al calendario delle attività del centro culturale. Il concetto di residenza artistica non è solo una cura per l’ospitalità e la produzione degli artisti, che possono trovare lo spazio, il tempo e le risorse per dedicarsi completamente al loro lavoro, ma permette anche di immergersi in un contesto naturale traendo ispirazione dal silenzio della campagna incontaminata. In altre parole, il processo creativo si sviluppa in una modalità lenta e riflessiva in opposizione alla rincorsa frenetica che caratterizza i nostri tempi. Gli artisti possono interagire con la natura fisica dell’ambiente in un’atmosfera rilassata.

L’artista Berlinese Karl Heinz Jeron nel 2018

Singoli artisti o gruppi possono fare richiesta di lavorare alla fase iniziale di nuovi progetti artistici, senza l’obbligo di presentare i risultati o di lavorare alla fase finale di nuovi progetti artistici, con la possibilità di condividere il risultato in anteprima davanti al pubblico. Tra i candidati, i giovani artisti hanno la priorità, ma non vengono escluse le richieste di artisti maturi o affermati. Durante la residenza, le persone possono risiedere presso la Art Aia – Guest House e utilizzare lo spazio e le attrezzature disponibili nel centro. Alcune residenze artistiche si evolvono anche in vere e proprie produzioni. La residenza artistiche mirano anche ad una crescita sociale e culturale della comunità locale, amalgamandosi con le esigenze e le potenzialità del comune di Sesto al Reghena e della Provincia di Pordenone. Queste residenze promuovono anche la ricerca e decongestionano l’offerta delle grandi città sviluppando la creatività della provincia e delle zone rurali. Negli ultimi anni le residenze artistiche di Art Aia -Creatives / In / Residence si sono focalizzate sulla ricerca, la produzione, il dialogo e la diffusione della sostenibilita´nelle arti, attraverso un progetto artistico innovativo e sperimentale contestualizzato in spazi non convenzionali dove gli artisti hanno sviluppato le loro pratiche legate all’ecologia. Infine il centro culturale propone residenze che combinano l’espressione artistica con la consapevolezza psicologica e la comunicazione attraverso pratiche di eco-terapia che possono portarci in uno stato di profondo rilassamento sentendoci connessi con la natura, espandendo la connessione mente-corpo-spirito. Queste residenze mirano a potenziare la consapevolezza di sé invitando la natura nell’alleanza terapeutica. Art Aia – Creatives / In / Residence, pur lavorando anche a livello locale, rivolge la sua proposta di residenze artistiche a livello internazionale al fine di sviluppare il turismo culturale.

ART AIA – CREATIVES / IN / RESIDENCE ON TURISMOFVG

Art Aia – Creatives / In / Residence is partnering with TurismoFVG in promoting Northern Italian region Friuli-Venezia Giulia to an international audience.

Its founder Giovanni Morassutti has recently become one of the ambassadors of the platorm.

Check out some articles on Friuli Venezia Giulia Stories

An International artist residency in intriguing borderland Friuli Venezia Giulia.

Art Aia – Creatives / In / Residence is an international art residency near the comune of Sesto al Reghena in the north-eastern Italian region Friuli-Venezia Giulia. 

The Region is almost completely unknown to tourists even though it is a beautiful place to explore especially for its landscapes, from mountains like the stunning Dolomites, lakes, vineyards to the Adriatic coastline. 

Friuli-Venezia Giulia is also rich in culture, cuisine, and architectural style of its pretty towns. The International art residency is located inside a farm immersed in the nature of the Friulan territory and its aims are the cultural research and the artistic experimentation by hosting artists from all over the world allowing them to focus on the development of their creative process.

Read the full article on Hardcore Italians

Friuli: Voucher to ‘Refund’ Tickets for Shows Canceled due to the Coronavirus Emergency.

Teatro_Romano_di_Trieste_4
Teatro Romano in Trieste